Vai al contenuto della pagina

 Comune di BELLUNO

Scrutini - BELLUNO( BELLUNO) Elezioni comunali - Ballottaggi del 11 giugno 2017

[Comune superiore] - Elettori: 33.272 - Votanti 1º turno: 16.724 - percentuale votanti 1º turno: 50,26 % - Votanti 2º turno: 13.700 - percentuale votanti 2º turno: 41,17 % - Sezioni scrutinate: Tutte Dato aggiornato al 26/06/2017 - 02:04
Candidati sindaco e liste   turno
Voti

 % 
 turno
Voti

 % 
Seggi
 
MASSARO JACOPO
eletto   8.51163,157.55546,19 
 LISTA CIVICA - IN MOVIMENTOLISTA CIVICA - IN MOVIMENTO    3.19021,8810
 LISTA CIVICA - INSIEME PER BELLUNOLISTA CIVICA - INSIEME PER BELLUNO    2.00813,776
 LISTA CIVICA - BELLUNO D+LISTA CIVICA - BELLUNO D+    1.2388,494
  Totale   6.43644,1620
 
GAMBA PAOLO
   4.96736,854.10625,10 
 LISTA CIVICA - BELLUNO E' DI TUTTILISTA CIVICA - BELLUNO E' DI TUTTI    2.12614,583
 LISTA CIVICA - OBIETTIVO BELLUNOLISTA CIVICA - OBIETTIVO BELLUNO    7935,441
 LISTA CIVICA - PATTO BELLUNO DOLOMITILISTA CIVICA - PATTO BELLUNO DOLOMITI    7605,211
  Totale   3.67925,245
 
GIDONI FRANCO
     1.86111,38 
 LEGA NORDLEGA NORD    1.69411,622
 
BELLO PAOLO
     1.4648,95 
 PARTITO DEMOCRATICOPARTITO DEMOCRATICO    1.48710,201
 
MESSINESE STEFANO
     5953,63 
 MOVIMENTO 5 STELLE.ITMOVIMENTO 5 STELLE.IT    5423,71-
 
ROCCON FRANCO
     5673,46 
 LISTA CIVICA - CIVILTA' BELLUNESELISTA CIVICA - CIVILTA' BELLUNESE    5563,81-
 
RAMBALDI ELDER
     2051,25 
 PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORIPARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI    1791,22-
Totale voti candidati sindaco 2º turno13.478 
Schede bianche 2º turno870,63 %
Schede nulle 2º turno1350,98 %
Schede contestate e non assegnate 2º turno- -
Totale voti candidati sindaco 1º turno16.353 
Totale voti liste 1º turno14.573 
Schede bianche 1º turno640,38 %
Schede nulle 1º turno3071,83 %
Schede contestate e non assegnate 1º turno- -
Totale seggi liste  28
Seggi spettanti consiglio  32
 
  • CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI GAMBA PAOLO, GIDONI FRANCO, BELLO PAOLO, ROCCON FRANCO
I dati si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni, tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità. La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati. La ripartizione dei seggi e l'individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali "opzioni", incompatibilità e surroghe.