Vai al contenuto della pagina

Comune di GUSSAGO

Scrutini - GUSSAGO( BRESCIA) Elezioni comunali - Ballottaggi del 11 giugno 2017

[Comune superiore] - Elettori: 12.916 - Votanti 1º turno: 7.925 - percentuale votanti 1º turno: 61,35 % - Votanti 2º turno: 6.790 - percentuale votanti 2º turno: 52,57 % - Sezioni scrutinate: Tutte Dato aggiornato al 26/06/2017 - 00:48
Candidati sindaco e liste   turno
Voti

 % 
 turno
Voti

 % 
Seggi
 
COCCOLI GIOVANNI
eletto   3.51353,032.34730,26 
 LISTA CIVICA - GUSSAGO INSIEMELISTA CIVICA - GUSSAGO INSIEME    2.24830,4310
 
QUARENA STEFANO
   3.11246,972.45431,64 
 LEGA NORDLEGA NORD    1.49520,242
 FRATELLI D'ITALIA - ALLEANZA NAZIONALEFRATELLI D'ITALIA - ALLEANZA NAZIONALE    4315,83-
 LISTA CIVICA - RIPRENDIAMOCI GUSSAGOLISTA CIVICA - RIPRENDIAMOCI GUSSAGO    3795,13-
  Totale   2.30531,202
 
BAZZANA STEFANO
     1.52819,70 
 PARTITO DEMOCRATICOPARTITO DEMOCRATICO    1.13015,291
 LISTA CIVICA - CON VOILISTA CIVICA - CON VOI    1852,50-
 LISTA CIVICA - SIAMO SALELISTA CIVICA - SIAMO SALE    1321,78-
  Totale   1.44719,591
 
ALIPRANDI LUCA
     97212,53 
 FORZA ITALIA-UNIONE DI CENTRO-CIVICAFORZA ITALIA-UNIONE DI CENTRO-CIVICA    93612,67-
 
RAUCCI FRANCESCO
     4535,84 
 SINISTRA - PROGETTO BENE COMUNESINISTRA - PROGETTO BENE COMUNE    4506,09-
Totale voti candidati sindaco 2º turno6.625 
Schede bianche 2º turno741,08 %
Schede nulle 2º turno911,34 %
Schede contestate e non assegnate 2º turno- -
Totale voti candidati sindaco 1º turno7.754 
Totale voti liste 1º turno7.386 
Schede bianche 1º turno520,65 %
Schede nulle 1º turno1191,50 %
Schede contestate e non assegnate 1º turno- -
Totale seggi liste  13
Seggi spettanti consiglio  16
 
  • CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI QUARENA STEFANO, BAZZANA STEFANO, ALIPRANDI LUCA
I dati si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni, tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità. La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati. La ripartizione dei seggi e l'individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali "opzioni", incompatibilità e surroghe.